mercoledì 22 Maggio 2024
HomePoliticaTour per spiegare Reddito di cittadinanza e Quota100, prima tappa Angri

Tour per spiegare Reddito di cittadinanza e Quota100, prima tappa Angri

Reddito di cittadinanza e quota 100: ad Angri la prima tappa del tour del movimento 5 stelle per presentare le due misure finanziarie

Si è tenuta ieri pomeriggio ad Angri la prima tappa del Tour #Reddito di cittadinanza e #Quota100 organizzato dalla deputata Virginia Villani e dalla senatrice Luisa Angrisani del MoVimento 5 Stelle. Le due portavoce hanno illustrato ad una vasta platea presso la Casa del Cittadino, insieme anche all’assessore Maria D’Aniello che ha portato i saluti istituzionali del Comune di Angri, le due importanti novità promosse e volute dal Governo del Cambiamento.

“Il Reddito di Cittadinanza è una misura di reinserimento attivo al lavoro, che ha l’obiettivo di aumentare l’occupazione migliorando l’incontro fra domanda e offerta di lavoro e di contrastare la povertà e le disuguaglianze. Finalmente tutti i cittadini potranno guardare avanti e nessuno resterà indietro. Anche in Italia arriva uno strumento universale di welfare che esiste già in altri Paesi europei, come la Germania, e che permette a tutti i cittadini in difficoltà economica di ricostruire il proprio futuro con la formazione e il lavoro. Nella sua funzione di contrasto alla povertà, la misura include anche la Pensione di Cittadinanza: aumentiamo le pensioni minime per i pensionati che soddisfano i requisiti per accedere al Reddito di Cittadinanza e che vivono al di sotto della soglia di povertà. Aiutiamo finalmente 5 milioni di persone che fino ad ora erano state completamente abbandonate dallo Stato e dalla politica!” dichiarano la deputata Virginia Villani e la Senatrice Luisa Angrisani – “L’attuazione del Reddito di Cittadinanza associata al potenziamento dei Centri per l’impiego costituisce una vera e propria riforma strutturale del mondo del lavoro, nella misura in cui può aiutare a reimpiegare parte di quegli oltre 3 milioni di scoraggiati che da anni non cercano più attivamente lavoro. Ciò, associato ad incentivi per chi assume i beneficiari del reddito di cittadinanza, creerà un circolo virtuoso che porterà il promesso cambiamento”.

Nel corso della serata è stata anche presentata la riforma sulle pensioni:
“Quota 100 è il primo passo della rivoluzione pensionistica che milioni di italiani aspettavano da anni. Lo Stato risolve finalmente quel conflitto tra generazioni che ha costretto centinaia di migliaia di giovani alla disoccupazione o all’emigrazione. Grazie a Quota 100, 1 milione di persone nel prossimo triennio potranno anticipare la pensione fino a 5 anni rispetto ai requisiti della Legge Fornero. Pochi mesi di governo e abbiamo trasformato un altro sogno in realtà! – spiegano la Senatrice Luisa Angrisani e l’on. Virginia Villani – Si va in pensione anticipata con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. Superiamo finalmente la legge Fornero garantendo un pensionamento sereno a tutti coloro che hanno versato contributi lavorando una vita; inoltre, favoriamo il ricambio generazionale liberando più posti di lavoro per i giovani, rinnovando anche le competenze della forza lavoro”.

La prossima tappa del tour si terrà a Nocera Superiore il prossimo 8 febbraio 2019 presso la biblioteca comunale alle ore 18,00.

“Faremo un incontro in ogni città dell’Agro Sarnese Nocerino per illustrare #Reddito di cittadinanza e #Quota100 ai cittadini: non vogliamo sostituirci agli enti preposti ma fare informazione e far conoscere a tutti qual è la strada del cambiamento che abbiamo tracciato come Governo. Un’occasione importante per i nostri giovani e per far ripartire l’Italia” concludono le due portavoce.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche