SANT’ANASTASIA. Una notizia che qualche giorno fa era rimbalzata sui social network per la grande generosità dei protagonisti e che ora potrebbe ripetersi anche a Sant’Anastasia per la volontà di un ex primario dell’ospedale “Apicella” di Pollena Trocchia, Oggi in pensione. A Borgomanero (Novara) 23 primari in pensione visitano chi è in difficoltà economiche, affiancati da psicologi e infermieri, mentre i fondi per le apparecchiature arrivano tutti da donatori privati.
Oggi a riproporre una simile iniziativa nel vesuviano è Giovanni Barone, ex Chirurgo, assessore e consigliere comunale per molti anni. Lancia il suo appello direttamente da Facebook.

“Ai colleghi medici in pensione e ai colleghi infermieri”, scrive Barone, “Circa un mese fa ho pubblicato la notizia dell’esistenza in diverse aree della Nazione, di medici in pensione che si sono dedicati a prestazioni professionali gratuite. Potremmo ripetere questa bella iniziativa anche a Sant’Anastasia. Coloro che sono disponibili, possono mettersi in contatto con me. Questi i miei recapiti telefonici:
3392825368”.
Si spera che in un momento di grande crisi economica in cui versa la nazione siano in tanti i colleghi ad accogliere l’invito di Barone per chi vive il disagio.

Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore.Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.