martedì 18 Giugno 2024
HomeCronacaFeriti ad Afragola dopo colluttazione, fermato un 20enne

Feriti ad Afragola dopo colluttazione, fermato un 20enne

Afragola. Nel corso della serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Casoria e della locale stazione sono intervenuti ad Afragola, in via Francesco Russo, ove era stata segnalata la presenza di due soggetti, padre e figlio, entrambi di Afragola, con ferite da arma da taglio e da fuoco.
Le attivita di indagine condotte nell’immediatezza hanno consentito agli operanti di fare luce sulla dinamica. In particolare, attraverso le dichiarazioni dei testimoni e la visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, è stato appurato che poco prima i due soggetti feriti, per cause ancora in corso di accertamento, avevano avuto una colluttazione in luogo poco distante, precisamente in Corso Vittorio Emanuele III, con due soggetti extracomunitari armati di un coltello e di una pistola, nel corso della quale sono stati esplosi almeno tre colpi di arma da fuoco.
I due soggetti di Afragola, entrambi feriti da arma da taglio, si sono allontanati a bordo di uno scooter di colore bianco, andando ad impattare, dopo poche centinaia di metri, contro un’autovettura in sosta sulla pubblica via, probabilmente anche a causa della copiosa perdita di sangue patita dal conducente del mezzo.
Uno degli extracomunitari coinvolti, un 20enne originario del Togo, è stato individuato dai militari presso la clinica “Villa dei Fiori” di Acerra, ove si era recato per aver riportato una ferita da taglio al polso, ed è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di tentato omicidio in concorso. La posizione dei due soggetti afragolesi feriti, attualmente ricoverati ma fuori pericolo, invece, è al vaglio dell’autorità giudiziaria.
Proseguono le ricerche per individuare il complice del fermato e addivenire all’esatto movente da cui è scaturita l’intera vicenda.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche