venerdì 14 Giugno 2024
HomeAppuntamentiFrattamaggiore, “pizze antipizzo” contro la camorra

Frattamaggiore, “pizze antipizzo” contro la camorra

Domani, venerdì 25 marzo, alle ore 10contro la prepotenza, la sopraffazione e la tracotanza dei clan rispondiamo con la mobilitazione agli spari della camorra contro le pizzerie di Frattamaggiore. Partiremo dalla pizzeria ‘Anema e Pizza’ al corso Francesco Durante 7 e rifaremo il percorso fatto dai ‘pistoleri’, raggiungendo le pizzerie ‘Palapizza’ e ‘Sapureat’. I negozianti saranno invitati ad adottare il nostro simbolo ‘O si è contro la camorra o si è complice della camorra’. Affiggere l’adesivo alla vetrina del proprio esercizio commerciale rappresenta un piccolo gesto dal grande significato: ‘Mi schiero contro il potere e la logica della camorra’. Dalle ore 11 alle ore 12 in Piazza Umberto I verrà allestito un forno per le ‘Pizze antipizzo’. I pizzaioli frattesi sforneranno pizze a portafoglio, e la scelta non è casuale, che saranno offerte alla popolazione. Chi aggredisce gli esercizi commerciali seminando il terrore aggredisce una intera comunità. Disarmiamo l’Area Nord di Napoli. L’iniziativa è organizzata dal Comitato di liberazione dalla camorra Area Nord e La Buona Tavola Magazine a cui, tra l’altro, hanno aderito : Comune di Frattamaggiore, Cgil, Cisl e Uil Napoli, Partito Democratico di Napoli e Frattamaggiore, associazione Libera, Finetica onlus.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche