sabato 24 Settembre 2022
HomePoliticaSannino (M5S): "Ecco cosa vorremmo fare per Somma"

Sannino (M5S): “Ecco cosa vorremmo fare per Somma”

Somma Vesuviana. “Il mio desiderio più grande è che tutti i cittadini si attivino per tutelare i propri interessi visto che oramai è chiaro che la politica tutela solo e unicamente gli interessi dei politici e delle loro famiglie”. Si presenta così Ciro Sannino, 32 anni, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle. Sommese da 8 generazioni, ci tiene a precisare, laureato in giurisprudenza dal 2006 e quest’anno ha sostenuto l’esame per diventare avvocato, fidanzato, “impossibilitato a mettere su famiglia per via della crisi, non ho mai fatto politica all’interno dei partiti, sono un cittadino che si è attivato da circa un anno perché ha capito che la situazione sia per Somma che per l’intera Italia è drammatica”.
Quali sono le sue priorità?
Innumerevoli sono ahimè le cose che nella mia città non funzionano, quartieri in cui mancano i servizi essenziali, molte opere pubbliche sono state solo una macchina per creare consenso elettorale, tante non sono state nemmeno completate. Abbiamo una tassazione troppo elevata (la scandalosa vicenda Tares ne è stato l’emblema), seguirà la famigerata IUC probabilmente i cittadini pagheranno di più, dobbiamo porre in essere tutti gli strumenti necessari ad abbassare le tasse come per fare questo dobbiamo ridurre la quota TARI quella relativa hai rifiuti, incentivando il compostaggio domestico, la quota Tasi spendendo meno per i servizi, abolire i contratti di consulenza esterna, le auto blu, riduzione degli stipendi dei dirigenti che si andranno ad assumere, rescindere il contratto con la Geset con abolizione dell’8.4% dell’aggio. Importante sarà creare posti di lavoro, magari dando in concessione gratuita i terreni demaniali ai disoccupati che vogliano aprire un’attività agricola, creiamo un mercatino di prodotti biologici settimanale, accorciamo la filiera, creiamo lavoro, mangiamo sano, abbassiamo i prezzi e promuoviamo i prodotti locali. Creare cooperative di disoccupati che si occupino delle piccole opere di manutenzione (relative a giardinetti aiuole, spazi pubblici, edifici scolastici e comunali), oppure creare taxi collettivi, concedendo ai disoccupati licenze per il trasporto dei cittadini dalla periferia verso il centro o verso le stazioni della circumvesuviana al costo di un euro”.
Come sceglierete gli eventuali assessori?
In merito agli assessori noi abbiamo la fortuna di avere una sola lista, abbiamo la fortuna di non dover usare il famoso manuale Cencelli e di non dover pagare dazio ad altri alleati o pseudo tali. Gli assessori saranno scelti tra personalità di spicco di Somma Vesuviana, persone competenti, scelte in base al curriculum e non alla appartenenza politica. Vogliamo solo il meglio per la nostra città.
Perché i sommesi dovrebbero votarla?
I sommesi dovrebbero votare il m5s perché è l’unica possibilità di procedere ad un cambiamento vero. Non siamo mai stati al comune, per alcuni è un difetto, ma se c’è gente che da anni fa politica e ci ha ridotto in questo stato meglio dare la possibilità a giovani menti sommesi che davvero amano il proprio territorio.

DA METROPOLIS DEL 20 MAGGIO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti