lunedì 22 Luglio 2024
HomeAttualitàIl Pd interroga il sindaco: “Troppi pericoli al Casamale”

Il Pd interroga il sindaco: “Troppi pericoli al Casamale”

Somma Vesuviana. Dubbi sulla sicurezza del rione Casamale, dubbi sulla possibile realizzazione della Festa delle Lucerne in edizione “straordinaria” nell’agosto 2015, dopo che lo scorso anno era stata annullata proprio per garantire l’incolumità di chi vi avrebbe partecipato.

Anche di questo si è discusso ieri in consiglio comunale a Somma Vesuviana grazie ad un interrogazione presentata dal gruppo consiliare del Partito Democratico (composto da Giuseppe Auriemma, Crescenzo De Falco e Giuseppe Cimmino) e indirizzata al sindaco Pasquale Piccolo e il presidente del consiglio Pasuale Di Mauro. Il Pd chiedeva “Provvedimenti urgenti per il centro storico del Casamale”, “Considerate le pessime condizioni di sicurezza in cui versa il centro storico del Casamale”, si legge nell’interrogazione, “che lo scorso luglio hanno prodotto le 24 ordinanze per la messa in sicurezza delle abitazioni che presentavano problemi, che le suddette ordinanze hanno portato all’annullamento della “Festa delle Lucerne” del 2014, fiore all’occhiello della tradizione sommese, che nonostante sia trascorso un anno dall’emanazione delle ordinanze stesse, ad oggi non è stato adottato alcun provvedimento per le abitazioni non sicure, le quali versano ancora in stato di pericolo, che l’incolumità dei cittadini va salvaguardata sempre, a prescindere dalla ricorrenza di una festa. Considerata la mancanza di un percorso per le ambulanze all’interno del centro storico, la mancanza di zone a traffico limitato che non permettono ai residenti e non di attraversare a piedi il centro storico e di organizzarvi visite guidate per conoscere il patrimonio culturale di cui dispone, considerata la mancanza di vigili urbani nelle diverse fasce orarie, in particolare dalle 20 alle 24, dove maggiormente si registrano episodi di delinquenza e spaccio di stupefacenti” i consiglieri democratici chiedevano al sindaco quali iniziative urgenti questa Amministrazione intende adottare per valorizzare il centro storico e che provvedimenti intendesse mettere in campo riguardo la sicurezza dei cittadini. A questi dubbi Piccolo ha risposto leggendo una nota firmata dalla responsabile (facente funzioni) del settore Urbanistica del Comune, l’architetto Emanuela Punzo che l’8 luglio del 2014 personale dell’ufficio effettuava un sopralluogo per accertare l’esistenza di criticità presenti sui fabbricati che affacciano sulla strade e che potevano comportare pericolo per i passanti, furono accertati 25 punti critici di cui quattro di proprietà comunale o dell’Enel. Furono emesse delle ordinanze e in seguito è stata “accertata l’ottemperanza della maggior parte delle ordinanze emesse a seguito di verifica dei tecnici, restano altre 6 criticità che saranno oggetto di controllo da parte del personale precisando che molti cittadini hanno sistemato spontaneamente i propri fabbricati non oggetto ad ordinanza. Al momento non risultano ulteriori punti critici che possano rappresentare pericolo per la cittadinanza”.

DA CRONACHE DEL VESUVIANO DEL 24 MAGGIO

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti

Rubriche